Focaccia col formaggio (tipo Recco)

Premessa: non si tratta di una ricetta dietetica. Tuttavia, partendo dal presupposto che dieta significa stile di vita, capiamo che tutto può entrare a far parte della nostra alimentazione, rispettando le frequenze e seguendo il buon senso.



Com'è nata?


Si narra che la focaccia col formaggio esistesse già ai tempi della terza crociata, come prodotto da offrire ai crociati in partenza verso la Terra Santa.

Quando la popolazione si doveva rifugiare sulle alture a seguito di invasioni di altri popoli, disponeva di olio, farina e formaggio che, combinati, consentivano la produzione di quella che oggi conosciamo come "focaccia col formaggio".

Sul finire del 1800 inizia ad essere venduta nei primi forni cittadini.

Negli anni '50 iniziano ad arrivare i turisti, ed ora la Focaccia col Formaggio di Recco ha ottenuto il marchio IGP.


Trovate maggiori informazioni sul sito Consorzio Focaccia di Recco col formaggio






Ricetta


Ingredienti per circa 4-5 persone


  • 400 g farina tipo 0 o 00

  • 100 g farina Manitoba

  • 275 g acqua

  • 65 g olio e.v.o.

  • 5 g sale

  • Crescenza q.b.


Procedimento


Impastare le farine con il sale e l'olio. Piano piano, aggiungere l'acqua e impastare fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo. Formare una pallina e lasciare riposare in un contenitore coperto da un canovaccio inumidito per circa 30-90 minuti.

Trascorso il tempo, dividere l'impasto in due parti uguali.

Accendere il forno alla temperatura massima e, se presente tra le modalità, su modalità "pizza".

Stendere bene con il mattarello la prima metà, e adagiarla su una teglia unta facendo uscire bene l'aria. Disporvi sopra la crescenza a pezzetti in maniera abbastanza regolare.

Tirare con il mattarello anche la seconda metà di impasto, quindi disporla sopra alla crescenza per coprire bene tutta la teglia.

Bucherellare la sfoglia in prossimità della crescenza, strappandola con le mani. Questo passaggio è importante per non far gonfiare la pasta in cottura e ottenere una sfoglia morbida.

Eliminare l'eccesso di pasta (Non buttatela via! Vi vedo... fateci una piadina o l'impasto per una torta di verdure).

Ungere con un filo d'olio e aggiungere un pizzico di sale in superficie, quindi infornare e far cuocere per circa 5-10 minuti (dipende dal forno: stateci dietro ed evitate che si bruci).


Togliere dal forno, lasciare raffreddare qualche minuto e servire quando è ancora calda.


N.B.: questa non è una ricetta ufficiale, ma gentilmente offerta da un amico che la prepara nel forno a legna!




I consigli della dietista


Beh, non posso lasciarvi andare senza aggiungere qualche nota da dietista...


  1. Godetevela: se ve la siete preparata, tanto più se la preparate in questo momento difficile di quarantena obbligata, vuol dire che avevate bisogno di una coccola. Ecco, è giusto ogni tanto viziarsi, prepararsi un piatto che ci fa trovare il buonumore e gustarcelo in tranquillità. Soprattutto se preparando un piatto tipico di una città in cui non abitiamo riusciamo a viaggiare con la mente!

  2. Affiancate a questo piatto una bella porzione di verdure, crude o cotte che siano. Magari, nel condirle, state un pochino più attenti all'olio che aggiungete, avendo appena consumato un piatto a base di formaggio e olio. Insaporite l'insalata magari con l'aceto, il limone e un trito di erbette aromatiche.

  3. Ok, avete ragione, non è sicuramente un piatto da mangiare tutti i giorni. Regolatevi sempre in base alla porzione che ne mangiate, alla quantità di formaggio che usate e alla frequenza con cui la preparate e consumate. Tenete a mente che, se avanza, la potete congelare e tirare fuori quando magari saremo tornati al solito ritmo frenetico della vita e sarete di fretta per la cena.


Aspetto le foto delle vostre focacce!


A presto,

Elena




.

104 visualizzazioni

348 59 63 549

 Dott.ssa Elena Dealberti Dietista.  P.IVA  02587680998

Privacy Policy Cookie Policy