Banana Bread

Aggiornato il: 7 lug 2019

Nonostante giugno non sia sicuramente il mese più adatto a cucinare un banana bread, quando si hanno banane molto mature si possono usare, oltre che per la preparazione di un "gelato", anche per la preparazione di questo dolce.

Questa versione può essere adattata sia per intolleranti al lattosio, sia per vegani, utilizzando latte delattosato o vegetale senza zuccheri.


Ingredienti:

  • 2 banane mature

  • 150 g farina di farro

  • 80 g farina tipo 0

  • 20 g cocco rapé

  • 50 g zucchero

  • 1 bustina di lievito

  • 40 ml di olio extravergine d'oliva

  • 145 ml di latte parzialmente scremato/delattosato parzialmente scremato/vegetale senza zuccheri

  • 3 noci/scaglie di cioccolato


Unire i solidi e mescolare bene, assicurandosi di non lasciare grumi. A parte, unire i liquidi e le banane schiacciate e miscelare. Unire i liquidi ai solidi, mescolando bene, e aggiustare se la consistenza non fosse morbida (l'impasto deve essere simile a quello di una torta). Unire le noci o altra frutta secca tritata grossolanamente, e/o delle scaglie di cioccolato fondente. Versare in uno stampo per plumcake (unto o con carta forno se non è in silicone) e infornare in forno caldo a 180° per circa 35 minuti.




Come si può inserire nella nostra quotidianità?


Partendo dal presupposto che è sempre bene variare il più possibile la propria alimentazione, si può consumare il banana bread a colazione o a merenda.

Su un fabbisogno medio di 2000 kcal giornaliere, una fetta (pari a 80g) di banana bread può costituire uno spuntino, oppure per una colazione completa si può abbinare ad un cucchiaino di crema di mandorle o 10 g di cioccolato fondente da sciogliere sopra se si gusta caldo, una tazza di latte parzialmente scremato/delatossato/vegetale senza zuccheri e una porzione di frutta di stagione.







348 59 63 549

 Dott.ssa Elena Dealberti Dietista.  P.IVA  02587680998

Privacy Policy Cookie Policy